Case passive certificate: caratteristiche principali.

Progettiamo la tua casa passiva in legno prefabbricata ecologica ed in edilizia tradizionale ed abitazioni in bioedilizia. Operiamo soprattutto a Vicenza, Verona, Padova, Treviso, Venezia, Belluno, Rovigo e in tutto il Veneto e Triveneto (Lombardia, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia). In questa pagina vi spiegheremo le catatteristiche principali della case passive certificate

Per evitare di buttare via i tuoi soldi, ti consiglio vivamente di leggere questa fondamentale guida:

“LE 8 COSE CHE DEVI ASSOLUTAMENTE SAPERE PRIMA DI COSTRUIRE LA TUA CASA ECOLOGICA IN LEGNO O MURATURA PER EVITARE DI BUTTARE VIA I TUOI SOLDI.”

Ti darà importantissimi consigli e nozioni in modo da riuscire a districarti in un settore molto affascinante ma altamente tecnico e specializzato.

TESTIMONIANZE DEI CLIENTI

“L’ing. Dalla Libera ha seguito tutta la progettazione e direzione lavori del grande complesso immobiliare composto da oltre 30 appartamenti denominato Villaggio Solidale di Mirano (VE) realizzando il restauro e ristrutturazione edilizia completa dell’ottocentesca Villa e barchessa di Villa Boldù Grimani e realizzando un nuovo grande cohousing in classe oro (Casaclima) destinato ad ospitare famiglie e disabili in stato di disagio. E’ stato un lavoro molto impegnativo nel quale l’ing. Dalla Libera ha seguito con molta scrupolosità e precisione tutti i dettagli dei lavori seguendo le diverse squadre di operai e tutte le ditte che si sono avvicendate nel cantiere.”

Dott. Guido Gini – Amministratore unico della Fondazione Cav. Guido Gini – Onlus (Mirano – Venezia, 10 novembre 2015 )

“Giancarlo Dalla Libera ha progettato e seguito il lavoro di ristrutturazione edilizia della nostra abitazione in modo molto preciso e consigliandoci sempre le soluzioni adeguate per raggiungere un risultato di comfort, vivibilità e risparmio energetico della casa secondo le nostre aspettative. Grazie Giancarlo. Lo consiglio per la sua particolare preparazione nella conoscenza dei materiali in bioedilizia e delle tecnologie di risparmio energetico.”

Dott. Marco Sandonà – Sindaco di Caltrano (Vicenza, 7 dicembre 2015)

“L’ing. Dalla Libera si è dimostrato un professionista puntuale e preciso esperto in case ecologiche, che sa trovare soluzioni creative in linea con le richieste dei committenti.”

Dott. Nicola Gramola – Monte di Malo (Vicenza, 11 gennaio 2016)

“L’ing. Dalla Libera si è dimostrato un professionista capace e ottimo consulente. Si è occupato del progetto di ristrutturazione edilizia e riqualificazione energetica della nostra casa, consigliandoci sempre le soluzioni più adatte alle nostre necessità e desideri. Siamo molto soddisfatti della nostra casa rimessa a nuovo”

Ing. Andrea Toldo – Caltrano (Vicenza, 14 marzo 2016)

“L’ing. Dalla Libera ci ha seguito sin dalle prime fasi di acquisto del terreno edificabile a Breganze (Vicenza) per la costruzione della nostra casa ecologica, risolvendo varie problematiche che erano sorte col venditore, verificando l’assenza di vincoli e problematiche occulte, occupandosi anche della redazione e stipula del contratto preliminare di acquisto.
Si è poi occupato anche della redazione del progetto e direzione lavori della nostra nuova villa ecologica unifamiliare, dimostrando una grande preparazione tecnica, gusto architettonico, disponibilità e costante presenza in cantiere durante la direzione dei lavori. Ha coordinato e seguito tutti i lavori nei minimi dettagli consegnandoci la casa in soli 10 mesi di lavori. Siamo molto soddisfatti del risultato finale”.

Dott. Vanzo Giuseppe – Breganze (Vicenza, 14 aprile 2016)

Il nostro Studio di Architettura ed Ingegneria con sede a Thiene (Vicenza) è specializzato da oltre 15 anni nella progettazione e realizzazione di case passive sia in legno che in muratura. Operiamo nelle province di Vicenza, Verona, Padova, Treviso, Venezia, Rovigo, Belluno ed in tutto il Veneto e Triveneto (Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige).

Con il termine casa passiva o edificio passivo (o passivhaus) si intende comunemente delle case o più in generale degli edifici (anche chiaramente a destinazione commerciale o direzionale) a basso consumo energetico (definiti dalla norma italiana edifici ad energia quasi zero). Tali case passive hanno caratteristiche ben definite e standardizzate, sono sempre estremamente confortevoli e con costi di gestione ridicoli rispetto le case comuni.

Il termine casa passiva (o passivhaus) deriva dall’Istituto Passivhaus di Darmstadt che per primo ha concepito, promosso e sviluppato tali edifici, occupandosi anche della certificazione di tali edifici. Da allora sono state costruiti migliaia di edifici Passivhaus, fino a superare le 25.000 unità nel 2010, ma si presume che il numero si attesti intorno alle 40.000 unità. La maggior parte si trova in Germania ed Austria, ma ne sono stati realizzati moltissimi in svariati altri Paesi del mondo, tra cui chiaramente l’Italia.

E’ importante capire che chiunque può realizzare una casa passiva (sia in legno che in edilizia tradizionale) senza necessariamente far certificare tale edificio, sebbene il certificato Passivhaus sia universalmente riconosciuto come dimostrazione di altissima qualità progettuale e realizzativa e di un bassissimo consumo energetico.

Le caratteristiche tecniche di una casa passiva si possono riassumere:

  • il fabbisogno termico per riscaldamento (energia utile per il riscaldamento dell’aria ambiente) ed il fabbisogno frigorifero per raffrescamento (energia utile per il raffrescamento dell’aria ambiente) devono rimanere al di sotto di 15 kWh/m2 anno.

  • il fabbisogno di energia primaria deve essere minore di 120 kWh/m2 anno (consumo di energia primaria per riscaldamento, raffrescamento, approntamento e distribuzione acqua calda sanitaria, energia elettrica degli elettrodomestici e corrente elettrica “ausiliaria”, ovvero a servizio dei vari impianti presenti nell’abitazione).

  • il valore n50 (ricambio di aria interna per perdite attraverso gli spifferi o fessure della casa in corrispondenza di una depressione/sovrappressione di 50 Pascal) deve risultare in opera (sulla casa passiva realizzata) minore di 0,6 h-1. Utilizzando termini meno tecnici, la casa passiva deve essere praticamente stagna, cioè priva di fessure e difetti costruttivi che causano dispersioni di calore ed energia oltre che fastidi per gli abitanti. Tale prestazione di tenuta all’aria deve essere dimostrata da un apposito di test di tenuta all’aria (blower-door-test).

    Per raggiungere le prestazioni di elevato rismarmio energetico, la casa passiva deve essere progettata e realizzata in modo accurato nei minimi dettagli prevedendo tra l’altro:

  • eliminazione di tutti i ponti termici, in particolare quelli generati dai terrazzi aggettanti o poggioli, dalle canne fumarie, dall’attacco dei serramenti sui muri e sul cassonetto per le tapparelle o frangisole, davanzali, ecc..

  • Utilizzo di serramenti a basso consumo energetico (Ug<0,5-0,6 w/m2 k; Uf<1,0 w/m2 k), cioè con vetrocamera a triplo vetro, basso emissivi con gas argon. E’ necessario studiare con grande attenzione la dimensione delle aperture verso l’esterno in base all’orientamento dell’edificio.

  • Iperisolamento dell’involucro edilizio. A titolo indicativo le pareti devono avere una trasmittanza di circa 0,12-13 w/ m2 k e la copertura di 0,10-0,11 w/ m2 k.

  • Installazione di un impianto centralizzato di ventilazione ad alta efficienza che garantisce un ricambio d’aria constante all’interno della casa passiva senza necessità di aprire le finestre, con un grado di recupero del calore (rendimento) di circa il 85-95%. Tale impianto è fondamentale per far sì che all’interno dell’abitazione ci sia sempre aria pura, con completa eliminazione di umidità, odori, aria viziata, ecc..

  • Ridotte dispersioni termiche per approntamento e distribuzione dell’acqua calda sanitaria.

  • Utilizzo efficiente della corrente elettrica.

  • Utilizzo di fonti di energia rinnovabili (solare, fotovoltaico e biomassa).

Grazie al raggiungimento dei suddetti valori tecnici è generalmente possibile garantire il benessere termico (cioè il riscaldamento adeguato della casa passiva) senza che sia necessaria l’installazione di alcun impianto di riscaldamento di tipo “convenzionale”, ovvero di una caldaia a gas con termosifoni o di riscaldamento a pavimento, sebbene ciò sia chiaramente possibile in base alle richieste e necessità dei committenti. (E’ possibilissimo prevedere il riscaldamento a pavimento in una casa passiva, sebbene il medesimo impianto sia, di fatto, superfluo per garantire un adeguato riscaldamento della casa.)

Durante la stagione invernale infatti le perdite di calore per trasmissione attraverso l’involucro edilizio vengono quasi interamente compensate dagli apporti passivi gratuiti di calore dovuti all’irraggiamento solare attraverso le finestre e dal calore generato all’interno della casa passiva dai suoi stessi occupanti e dalla dissipazione termica degli elettrodomestici. Da qui l’utilizzo del termine “passivo”.

L’energia necessaria per pareggiare il bilancio termico residuo della casa passiva viene in genere garantita attraverso sistemi non convenzionali (es. pannelli solari, termostufe a biomassa o pompa di calore utilizzata anche per riscaldare l’aria dell’impianto di ventilazione meccanica controllata con elevato recupero di calore).

Il nostro studio di architettura ed ingegneria con sede a Thiene (provincia di Vicenza) è specializzato proprio nella progettazione e realizzazione di case ecologiche prefabbricate in legno ed in edilizia tradizionale, comunemente chiamate case di legno, case passive, passivhaus, case in bioedilizia o case in classe oro), partendo dalle fondamentali indicazioni dei Committenti ed il relativo budget di spesa.

Stiamo realizzando in questo momento varia abitazioni passive in tutto il Veneto, in particolare nelle provincie di Vicenza, Treviso, Padova, Venezia, Verona, Belluno e Rovigo, che possono essere visitate dalla tua famiglia senza problemi, previo appuntamento.

Il nostro studio di architettura ed ingegneria ti segue fin dalle fasi iniziali (acquisto terreno edificabile o edificio da ristrutturare) sino alla consegna dell’edificio ultimato. Contattaci pure in massima libertà per fissare un appuntamento al fine di approfondire i temi che ti interessano di più o chiarendo eventuali dubbi e perplessità, in modo da poterti aiutare finalmente a realizzare senza sorprese la casa passiva dei tuoi sogni!

A presto

Ing. Giancarlo Dalla Libera

Condividi questo articolo!

shares

Vuoi ricevere GRATUITAMENTE la mia fondamentale guida sulle case ecologiche in legno?

LE 8 COSE CHE DEVI ASSOLUTAMENTE SAPERE PRIMA DI COSTRUIRE LA TUA CASA ECOLOGICA IN LEGNO O MURATURA PER EVITARE DI BUTTARE VIA I TUOI SOLDI